Due ruote

 
2010
2009
Variazione %
Variazione
 
Volumi
Sell in
(unità/000)
Fatturato
(milioni di euro)
Volumi
Sell in
(unità/000)
Fatturato
(milioni di euro)
Volumi Fatturato Volumi Fatturato
 




 
 
 
 
Western Countries 335,4 854,9 373,2 981,1 -10,1% -12,9% (37,8) (126,2)
- di cui EMEA 329,1 831,7 355,0 920,4 -7,3% -9,6% (25,8) (88,7)
(di cui Italia) 110,1 298,2 142,2 373,6 -22,6% -20,2% (32,1) (75,3)
- di cui America 6,3 23,2 18,2 60,7 -65,5% -61,9% (12,0) (37,5)
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Asia Pacific 59,5 133,2 37,1 84,3 60,5% 58,1% 22,5 48,9
Totale 395,0 988,1 410,3 1.065,4 -3,7% -7,3% (15,3) (77,3)









Scooter 355,1 708,1 369,0 758,1 -3,8% -6,6% (13,9) (50,0)
Moto 39,9 138,6 41,3 158,2 -3,4% -12,4% (1,4) (19,6)
Ricambi e Accessori  
138,4  
144,9  
-4,5%  
(6,5)
Altro  
3,0  
4,2  
-27,6%  
(1,2)
Totale 395,0 988,1 410,3 1.065,4 -3,7% -7,3% (15,3) (77,3)

Ricavi Due Ruote
Ricavi Due Ruote

08-2-2

Il business Due Ruote è costituito principalmente da due segmenti di prodotto: scooter e moto. Si affiancano il relativo indotto dei ricambi e degli accessori, la vendita di motori a terze parti, la partecipazione alle principali competizioni sportive due ruote e i servizi di assistenza.

Nel mercato mondiale delle due ruote sono individuabili due macroaree, distinte in modo netto per caratteristiche e dimensioni della domanda: l’insieme dei Paesi economicamente avanzati (Europa, Stati Uniti, Giappone) e quello dei Paesi in via di sviluppo (Asia Pacific, Cina, India, America Latina).
Nella prima macroarea, minoritaria in termini di volumi ed in cui il Gruppo Piaggio ha storicamente sviluppato la propria presenza, lo scooter soddisfa il bisogno di mobilità nelle aree urbane e la moto è caratterizzata da un utilizzo ricreativo.
Nella seconda, che rappresenta per unità vendute buona parte del mercato mondiale e dove il Gruppo intende ampliare le proprie attività, i veicoli a due ruote costituiscono la modalità primaria di trasporto.

Mercato di riferimento e posizionamento

Il mercato mondiale delle due ruote (scooter e moto) si è attestato nel 2010 a volumi di poco superiori ai 47 milioni.
La Repubblica Popolare Cinese rimane il primo mercato con 16 milioni di unità vendute, seguita dal mercato indiano, che ha superato per la prima volta la soglia dei 10 milioni di veicoli venduti (11,3 milioni di pezzi).
Significativa rimane la contribuzione al mercato mondiale, in termini di unità vendute, dei Paesi dell’area asiatica: tra i più significativi, il mercato indonesiano porta i volumi complessivi ad oltre i 7,6 milioni di pezzi, confermandosi Paese leader del Sud Est asiatico; il Vietnam prosegue in costante crescita, arrivando a 2,7 milioni di unità vendute; la Thailandia si attesta a oltre 1,8 milioni di unità.
In queste regioni (Cina, India, resto dell’Asia) il mercato è generalmente caratterizzato da veicoli di basso costo, di bassa cilindrata e piccole dimensioni, pensati per un’esigenza di mobilità primaria, mentre un mercato premium sta lentamente ma costantemente affermandosi.

I mercati evoluti (Europa e America in primis) hanno invece continuato nel corso del 2010 il trend negativo che aveva caratterizzato il 2009.
L’Europa si è attestata nel 2010 a 1,6 milioni di unità vendute, facendo registrare un calo delle vendite del mercato due ruote del 13% rispetto al 2009 (-12% il comparto moto e -13% lo scooter). Nel continente americano, è continuata la caduta del mercato nordamericano, che si è attestato sotto i 500.000 veicoli venduti, mentre il Sud America ha ripreso a crescere dopo un anno di calo (il 2009) trainato dal principale mercato dell’area, il Brasile, il quale è tornato a 1,8 milioni di veicoli venduti nel 2010.

In questo scenario di mercato mondiale, il Gruppo Piaggio ha mantenuto nel 2010 la propria posizione di leadership sul mercato europeo, con una quota di mercato pari a circa il 20%, invariata rispetto al 2009, ottenuta grazie sia al mantenimento della leadership nel segmento scooter, sia ad un aumento di quota nel segmento moto.
Il Gruppo, grazie alla produzione del proprio stabilimento di Vinh Phuc, ha inoltre rafforzato il proprio posizionamento nel mercato “premium” del mercato Vietnam, attraverso il successo delle vendite del modello Vespa, nonché ha messo le basi per una futura crescita negli altri Paesi dell’area asiatica, attraverso lo sviluppo di relazioni commerciali con importatori locali.
Forte rimane inoltre il posizionamento del Gruppo sul mercato nordamericano degli scooter, dove si è consolidata la posizione di leadership con una quota di poco inferiore al 30%, e dove il Gruppo è impegnato a rafforzare la propria presenza anche sul segmento moto, attraverso i brand Aprilia a Moto Guzzi.

Brand e prodotti

Il Gruppo Piaggio è presente nel mercato delle due ruote con un portafoglio di 7 brand, che ha permesso di costruirne e rafforzarne la leadership nel mercato europeo: Piaggio, Vespa, Gilera, Aprilia, Scarabeo, Moto Guzzi e Derbi.
I brand dispongono di una gamma prodotto complementare che fa sì che il Gruppo sia in grado di presentare al mercato un range di offerta completo, rispondendo in maniera mirata ed appropriata alle esigenze dei diversi segmenti di clientela.

Le motorizzazioni per i brand Piaggio, Vespa, Gilera, Derbi, Scarabeo e Moto Guzzi sono progettate e realizzate internamente. Relativamente ad Aprilia, il Gruppo produce i motori per il segmento scooter, i due cilindri 450cc e 550cc per i modelli off road, il V-twin 750cc e il V-quattro 1.000cc.

Piaggio. Il brand Piaggio, grazie all’ampia gamma di modelli che permette di coprire tutti i principali segmenti del mondo scooter, è uno dei più diffusi in Europa e nel mondo. Piaggio è sinonimo di prodotti innovativi, sicuri per il conducente e particolarmente attenti alla salvaguardia dell’ambiente. Il grande successo del marchio è stato costruito sulla facilità di utilizzo, sul design e sull’elevata funzionalità.
Nel 2010 la gamma Piaggio è stata arricchita con il lancio del nuovo Beverly, rinnovato sempre sotto il segno dell’italian style, e del nuovo Typhoon, cambiato nell’estetica e nella tecnica con la motorizzazione 125cc 4T ad affiancare la tradizionale 50cc 2T.
Best seller dell’ultimo anno sono stati il Liberty e lo Zip, con rispettivamente quasi 37.000 e circa 33.000 unità vendute; degni di nota anche i risultati del Beverly, con quasi 27.000 unità vendute, e della famiglia MP3, con 20.000.

Vespa. Vespa è il brand del Gruppo Piaggio più conosciuto nel mondo e sin dal 1946 ha soddisfatto un sempre crescente numero di clienti. Il marchio è sinonimo di stile italiano e di eleganza, ed è spesso utilizzato in pubblicità, film e altri media. La gamma Vespa è sempre stata composta da modelli capaci di mantenere il tratto distintivo dell’heritage del marchio, con un design unico e la scocca in acciaio.
Nel 2010 sono state presentate al mercato quattro nuove serie speciali: Vespa LX Touring, Vespa S College, GTS Super Sport e GTV Via Montenapoleone. Inoltre, con 90.000 unità vendute ed eccellenti performance nel Sud Est asiatico, è la Vespa LX il modello del Gruppo Piaggio più venduto nel mondo nel 2010.

Gilera. Il brand Gilera è presente con i suoi modelli sia nel segmento scooter che moto. Nato nel 1909 ed acquistato dal Gruppo Piaggio nel 1969, Gilera è un brand conosciuto per la sua storia di successi nel campo delle corse, con sei mondiali costruttori e otto titoli mondiali piloti. Gilera è rivolto a giovani dinamici e motociclisti sportivi.

Derbi. Derbi presenta una gamma scooter dal 50cc al 300cc ed una gamma moto concentrata sulle motorizzazioni 50cc e 125cc. Il target Derbi, dato da giovani con una età compresa tra i 14 e i 17 anni, ha reso il brand uno dei maggiori produttori nel segmento 50cc. La storia del brand è costruita intorno a 21 titoli mondiali che hanno permesso di ottenere la leadership in Spagna e nel mercato delle moto 50cc e 125cc.
Nel 2010 si segnala l’introduzione del Sonar, ruota alta dall’aspetto sportivo, concepito per utilizzo urbano.

Aprilia. Aprilia include una gamma scooter con motori che vanno dal 50cc al 300cc ed una gamma moto con motori dal 50cc al 1000cc. Il brand è sinonimo di sportività nel mondo grazie ai numerosi successi nelle più importanti competizioni sportive, alle elevate performance dei suoi prodotti, all’innovazione e al design sempre all’avanguardia.
Il 2010 è stato un anno importante in casa Aprilia. A coronamento della vittoriosa stagione agonistica di Max Biaggi, trionfatore con la RSV4 del Team Alitalia nel campionato mondiale Superbike (titolo piloti e costruttori), è stata presentata al mercato la nuova RSV4 Factory APRC Special Edition, dotata di un innovativo sistema elettronico di gestione delle performance del veicolo denominato APRC (Aprilia Performance Ride Control), che si è subito imposta come il nuovo riferimento nel segmento delle supersportive di grossa cilindrata. Altre novità nella gamma moto hanno riguardato la Shiver 750, rivisitata per migliorarne ergonomia, maneggevolezza ed estetica, e la famiglia Dorsoduro, con la versione Factory della 750cc e l’ingresso sul mercato della 1.200cc.
Negli scooter, sono stati rinnovati l’Atlantic e lo Sportcity One.

Scarabeo. Scarabeo offre un’ampia gamma scooter con motorizzazioni dal 50cc al 500cc, e assieme a Vespa rappresenta l’offerta premium del Gruppo. Lanciato da Aprilia nel 1993, è riconosciuto per essere stato il primo brand ad aver introdotto uno scooter a ruota alta in Europa.
Nel 2010 la gamma ha visto un face lifting dei modelli a più bassa cilindrata (50cc e 100cc), e una serie speciale, lo Scarabeo “NET”.

Moto Guzzi. Nata nel 1921, Moto Guzzi è una delle marche motociclistiche più conosciute in Europa, capace di creare un forte legame con i suoi clienti. Nel 1970 Moto Guzzi ha guadagnato popolarità a livello mondiale per essere stata la moto utilizzata dalla polizia di Los Angeles, in California. I prodotti Moto Guzzi, che si sono sempre distinti per il motore 90° trasversale a due cilindri, sono ideali per viaggi di lungo raggio e presentano il giusto equilibrio tra design elegante e tradizionale e utilizzo delle più recenti tecnologie a disposizione nel mondo delle moto.
Il 2010, che ha segnato l’avvio del piano industriale di restauro dello storico stabilimento di Mandello del Lario, è stato un anno fondamentale per il rilancio del marchio Moto Guzzi. Sul piano del prodotto, le novità introdotte nel corso dell’anno sono state la Nevada Anniversario (per celebrare i venti anni di produzione del modello), la nuova Norge GT8V, con l’ultima evoluzione del propulsore 1.200cc 8V, e la nuova V7 Racer.

La rete distributiva

EMEA
In EMEA (Europa, Medio Oriente, Africa) il Gruppo Piaggio si avvale di una presenza commerciale diretta nei principali mercati europei e opera tramite importatori negli altri mercati dell’area.
A fine dicembre 2010 il Gruppo Piaggio in EMEA può contare, tra concessionari diretti e importatori, su 3.600 dealer (di cui il 60% in Europa), per un totale di 17.900 punti vendita.
Il 40% di questi operatori rappresenta e distribuisce in esclusiva brand del Gruppo (uno o più di uno).
Dei 17.900 punti vendita, 4.800 sono in Italia, 10.500 nel resto d’Europa e 2.600 nei mercati seguiti da importatori.
Nel 2010 si è continuato nel percorso di razionalizzazione e rafforzamento della rete di vendita del Gruppo secondo due direttrici strategiche:

  1. sfruttamento e capitalizzazione delle sinergie di Gruppo (secondo un modello distributivo ancora più orientato al cliente finale e suddiviso in due macro aree: urban mobility, focalizzata principalmente al segmento scooter e moto urbane leggere e sport & passion, più focalizzata al mondo delle moto e della sportività in generale).
  2. rafforzamento delle performance e della qualità della rete distributiva mediante le seguenti azioni prioritarie: miglioramento della copertura territoriale, delle performance commerciali e finanziarie dei dealer, sviluppo di servizi e strumenti gestionali a supporto.

America
A livello America il Gruppo Piaggio può contare a fine 2010 su oltre 390 operatori attivi così suddivisi:

  • 330 dealer attivi nel mercato USA con una presenza commerciale diretta;
  • 40 dealer nel mercato Canada con una presenza commerciale diretta;
  • in America Latina (LATAM) il Gruppo è presente in 22 Paesi attraverso una rete di 25 importatori.

In USA, a seguito della significativa contrazione del mercato (-40,8% nel 2009 e -15,8% nel 2010), l’obiettivo conseguito è stato il consolidamento e supporto della rete distributiva e la razionalizzazione delle strutture interne al fine di meglio riflettere le nuove condizioni di mercato.

In Canada, la presenza sul mercato è stata gestita fino al 2009 attraverso un importatore.
Dal gennaio 2010 il Gruppo ha modificato la propria strategia distributiva, adottando il modello applicato nel mercato USA, attraverso lo sviluppo di una propria rete commerciale al fine di meglio sfruttare le sinergie derivanti dalla propria presenza in USA.
Complessivamente le vendite al cliente finale in Canada sono pari a circa 1.900 unità per il 2010.

In America Latina, i Gruppo è presente in 22 Paesi con una rete di 25 importatori, a cui sono state complessivamente vendute circa 1.900 unità.

Asia Pacific
Nell’Area Asia Pacific il Gruppo Piaggio dispone di una presenza commerciale diretta in Vietnam e, limitatamente al brand Aprilia, in Giappone, ed opera attraverso importatori negli altri mercati dell’area.
In coerenza con gli obiettivi strategici di Gruppo, che prevedono l’espansione delle attività nella regione, la rete distributiva è in pieno sviluppo.

In Vietnam, il Gruppo è passato da 4 importatori nel 2008 (quando veniva applicato un differente business model) a più di 40 dealer nel 2010, con più di 80 punti vendita: si è puntato e si punta ad accrescere la rete sia quantitativamente, con incremento della penetrazione territoriale anche nelle province minori del Paese, sia qualitativamente, con particolare focus sulla corporate identity.

In Giappone, il Gruppo gestisce in maniera diretta la rete Aprilia e si avvale di importatori e distributori per prodotti di altri brand. In totale, il network distributivo nel Paese consta di 140 punti vendita.

Inoltre, il Gruppo è presente in Indonesia, Taiwan, Malesia, Thailandia, Corea, Hong Kong, Singapore, Filippine, Cina, Australia, Nuova Zelanda attraverso una serie di importatori.

Commento ai principali risultati e fatti di rilievo del settore

Nel corso del 2010, il Gruppo Piaggio ha commercializzato nel mondo un totale di 395.000 unità relative al business Due Ruote, per un fatturato netto pari a circa 988,1 milioni di euro (-7,3%), inclusivo di ricambi ed accessori (138,4 milioni di euro, -4,5%). Il Gruppo Piaggio si è confermato anche nel 2010 leader del mercato scooter in Europa.

Come evidenziato nei paragrafi precedenti, nel corso del 2010 l’andamento del Gruppo Piaggio è stato fortemente penalizzato dal calo della domanda del mercato italiano, del mercato europeo e di quello del Nord America. Tale flessione ha riguardato sia il business scooter che il business moto.
Viceversa, i risultati dell’area asiatica hanno registrato una forte crescita rispetto all’esercizio precedente dove, grazie principalmente al successo del nuovo stabilimento vietnamita, vendite e fatturato sono risultati in crescita rispettivamente del 60,5% e del 58,1%.

Anche nel corso del 2010 si è confermato l’apprezzamento, da parte del mercato, per la famiglia di veicoli MP3 che, nelle diverse motorizzazioni (125cc, 250cc, 300cc, 400cc e 500cc), ha garantito al Gruppo Piaggio un fatturato complessivo pari a circa 95 milioni di euro, grazie alle circa 20.000 unità vendute.
Analogamente, anche il brand Vespa, icona del Gruppo Piaggio nel mondo due ruote, conferma l’ottima presenza sul mercato mondiale, con un fatturato pari a circa 275 milioni di euro, grazie alle circa 132.000 unità vendute.

Per quanto riguarda il business moto, un forte impulso al fatturato è derivato dalla Aprilia RSV4 che, anche grazie agli ottimi risultati ottenuti nel Campionato Mondiale Superbike, ha generato nelle sue diverse versioni livelli molto soddisfacenti di fatturato per il Gruppo.

Investimenti

Come più sopra evidenziato, gli investimenti in area Due Ruote sono stati pari a circa 67,7 milioni di euro nel corso del 2010. Tali investimenti sono stati principalmente volti a:

  • Sviluppo di nuovi prodotti e face-lifting di prodotti esistenti
  • Miglioramento ed ammodernamento dell’attuale capacità produttiva
  • Implementazione di nuovi strumenti IT.

Per quanto riguarda nello specifico gli investimenti dedicati ai prodotti del Gruppo Piaggio, risorse significative sono state dedicate ad alcuni brand e/o prodotti chiave per lo sviluppo del Gruppo stesso.
In particolare, fra stabilimenti europei e stabilimenti asiatici (Vietnam ed India), i principali investimenti sono stati dedicati a:

  • Sviluppo del nuovo motore 350 cc
  • Sviluppo e lancio del nuovo Beverly 350 cc
  • Completamento della gamma MP3
  • Completamento/rinnovo della gamma Vespa in Europa (LX; PX)
  • Inizio dello sviluppo della Vespa “Made in Vietnam”
  • Rinnovo della gamma Scarabeo
  • Rinnovo gamma moto sportive Aprilia (Tuono, RS)
  • Completamento Dorsoduro 1.200 cc
  • Inizio dello sviluppo volto al rinnovo della gamma Moto Guzzi (Nuova California).

Contemporaneamente, sono proseguiti gli investimenti industriali, volti alla sicurezza, alla qualità ed alla produttività dei processi produttivi. Per quanto riguarda, infine, gli investimenti comuni all’intero Gruppo, nel corso del 2010 è stata implementata una nuova release di SAP.